Contatti

Qui potete trovare tutte le mail Utili

Per tutte le informazioni in generale:
uznitalia@gmail.com

Per le richieste riguardanti le modalità per diventare membro di Universal Zulu Nation Italia:
uznapplicationitalia@gmail.com

Per l'Organizzazione di eventi e collaborazioni:
uznitaliaeventi@gmail.com 

Peace
U.Z.N. Italia

15 commenti:

  1. ciao a tutti, sono un ragazzo di 17 anni e amo la cultura hip hop, ma dopo aver visitato il vostro sito sito ho capito di sapere ben poco della cultura hip hop. vi ho scritto per farvi alcune domande: cosa ne pensate dei rapper di oggi? non istigano alla violenza e ad avvicinarsi alla droga? non contrastano i veri valori dell'hip hop?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      la differenza sta sempre come se ne parla della violenza della droga, se i rapper ne parlano con l'intento di raccontare la verità e cercare di portare un cambiamento positivo seguono la Cultura Hip Hop e uno dei suoi principi trasformare il negativo nel positivo, se invece inneggiano e fanno pubblicità alla droga non seguono i valori della Cultura Hip Hop. Però c'è da tenere anche conto che l'Hip Hop da libera espressione a tutti e quindi non bisogna censurare o fare la lotta agli altri, ma lavorare su noi stessi per dare il buon esempio, lavorare su noi stessi per cercare di cambiare in positivo, cercare di capire perchè la situazione si muove in una determinata direzione e trovare il modo più pacifico, positivo e costruttivo per cambiarla. Pace Smogone

      Elimina
    2. come dice smogone,è sempre importante il come se ne parla,si può parlare di esperienze personali,di un proprio vissuto ed essere veri nel farlo.
      Spesso le mode e gli atteggiamenti negativi prendono il sopravvento e purtroppo ottengono molta pubbicità.
      Il nostro ruolo come persone positive è prendere atto di tutto questo,informarci e lavorare su noi stessi per cercare di fare qualcosa di meglio...

      Elimina
  2. Ciao , innanzitutto massimo rispetto , poi , volevo sapere come si entra a far parte della ZULU NATION ?
    Grazie
    pace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao
      Piacere nostro,scrivimi pure in privato a questa mail smogonesekatawa@gmail.com.
      Peace

      Elimina
    2. Per le richieste riguardanti le modalità per diventare membro di Universal Zulu Nation Italia:
      uznapplicationitalia@gmail.com

      Elimina
  3. Salve
    Vorrei farvi alcune domande. Cosa ne pensate dell hip hop italiano?secondo voi quelli che dicono di essere hip hop in italia sono solo poser perche la vita hardcore è per lo piu qualcosa del ghetto?Cosa pensate riguardo al rap italiano? L'italiano è fatto per essere una lingua per rappare? Testi e metrica raggiungono il livello americano? (Sicuramente il flow mai)
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao
      Le domande sono abbastanza complesse per essere risposte in maniera esaustiva da qui cmq:
      Penso che l'Hip Hop in Italia sia in crescita anche abbastanza esponenziale. Penso che quando si parla invece di Cultura Hip Hop ci sia ancora tanto da fare, imparare, crescere, divulgare, assimilare.

      L'Hip Hop come Cultura può essere vissuto da tutti senza differenza di razza, casta, in quanto la Cultura Hip Hop come fulcro ha il miglioramento di sè stessi e questo è un percorso che tutti possono fare. (per capire meglio ti consiglio di leggere i 2 articoli, krs one lezione numero 1, e i bianchi e la cultura Hip Hop che trovi qui nel nostro blog)

      Per il rap in italia non posso risponderti più di tanto in quanto al momento non lo seguo più di tanto, possono esserti più d'aiuto Ahki Masta5, Ahki Strike the Head e Ahki Flavio.

      A mio parere personale: in tecnica stiamo crescendo, a livello di contenuti si può ancora crescere tanto soprattutto da alcuni punti di vista, non tanto per quello che viene detto (quello dipende da quello che vive la persona) ma per argomenti trattati. Penso che l'italiano sia una bella lingua e che sta a noi trovare il modo di farla suonare al meglio e di trovarne e risaltarne i lati migliori, come fanno in tutto il mondo. A mio parere i testi a livello di significato non hanno nulla da invidiare all'americano, a livello di metrica c'è ancora da studiare ma tutto viene con il tempo. Ovvio che ho dovuto generalizzare perchè poi ci sono persone molto forti e persone meno forti come in tutto.

      spero di esserti stato un minimo di aiuto.
      Pace Ahki Smogone

      Elimina
    2. La musica, prima ancora del Rap ha un potere comunicativo incredibile, e non ha nessuna limitazione di linguaggio, ciò che ci fa riconoscere un genere da un altro è l'attitudine, il sound e il codice con cui viene realizzata proprio per questo anche il Rap come tanti altri generi puo' essere fatto anche in Italiano, cosi' come in Giapponese o in Tedesco, risultando in egual modo orecchiabile, e credibile come in America, con Flow e Tecnica assolutamente allo stesso livello, tutto sta nella bravura dell'artista di re-interpretare e fare proprio un linguaggio, unendolo all'esperienza culturale personale e del proprio paese. Rispondo anche alla prima domanda sui Poser, e sull'essere Hardcore o del Ghetto... L'Italia è composta da tantissime realtà diverse da regione in regione e da città in città, ci sarà sempre chi scimmiotterà qualcosa che non gli appartiene questo accade anche nel Rock, nel Punk, nel Reggae.. Anche qua ci sono situazioni di vita al limite, fatte di quartieri, di rioni, di case popolari, di sfratti, di disagi, bisogna pero' contestualizzare il momento storico reale, e la vita reale che stiamo affrontando, la musica puo' aiutare ad esorcizzare certi problemi, la vita hardcore è anche quella di un operaio che non arriva a fine mese nonostante i 3 turni... se fai rap e me ne parli forse qualcun altro si ritrovera' nello stesso racconto... purtroppo non tutti raccontano la propria verità e si preferisce in generale seguire la scia di finto benessere del marketing, belle donne, belle macchine, e tanti soldi... per fortuna non tutti gli artisti hanno preso questa strada. ti ringrazio per le tue domande, c'è molto su cui riflettere

      Elimina
    3. Ciao, risponderò alle domande nell'ordine in cui le hai poste.

      "Cosa ne pensate dell hip hop italiano?"

      Parli solo della musica hip hop o del movimento in generale?

      "secondo voi quelli che dicono di essere hip hop in italia sono solo poser perchè la vita hardcore è per lo piu qualcosa del ghetto?"

      No, per due motivi:
      1) qualsiasi persona di buon senso non confonderebbe la vita hardcore come univoco collegamento al concetto di "ghetto"
      2) non mi sembra che tutta la scena in italia si atteggi a voler essere hardcore

      "Cosa pensate riguardo al rap italiano?"

      In questo momento è probabilmente, se ci atteniamo alla classificazione "rap" più generica, il genere che fattura di più nell'industria musicale italiana, quindi da un punto di vista "economico" ha un peso specifico non indifferente, e questo ha inevitabilmente fatto in modo che determinati "standard" si siano alzati in quanto a qualità. Bada che parlo di rap in senso lato, non necessariamente di musica hip hop.

      "L'italiano è fatto per essere una lingua per rappare?"

      Non sono un linguista, ma suppongo che qualsiasi lingua esistente sia utilizzabile per il rap. Il come una lo sia meglio dell'altra è una questione di gusti personali

      "Testi e metrica raggiungono il livello americano? (Sicuramente il flow mai)"

      Per motivi ovvi, l'America è ancora il modello stilistico di ciò che si vede in Italia e in Europa. E' inevitabile che la maggior parte di ciò che vediamo qui sia una rivisitazione, fatta con un periodo di ritardo, di ciò che si è visto già in USA. Questo non significa che però anche qui non ci siano stati esempi di evoluzione di stile autonomi.

      Saluti,
      P-ZO

      Elimina
  4. Eccomi,intanto ciao sono ahki shai piacere,credo e questo è il mio pensiero,che l Hip Hop vada sempre analizzato per dove vive,negli states piuttosto che in Italia o in Cina o chissà dove,ormai è un fenomeno planetario,anziuna certezza planetaria,ovviamente si è sviluppato e ha fatto percorsi diversi.
    In Italia ci sono ottimi artisti,preparati,con scrittura e testi molti forti,lo scomparso primo Brown, claver gold ,francesco paura per dire tre nomi di diverse generazioni e regioni diverse.
    In Italia credo sia sempre un po mancata,culturalmente, la visione del leader,che crea altri leader,e da consapevolezza.
    In Italia di base abbiamo la cultura,e spesso la evitiamo per scrivere testi egocentrici,credo che manchi Un po la voglia di apprendere veramente cosa sia Hip Hop, le sue mille sfaccettature e quindi i suoi mille modi di essere

    RispondiElimina
  5. Ciao
    Grazie per le risposte sono sempre la persona che ha fatto le precenti domande.
    Vorrei farvi un altra domanda. Cosa pensate riguardo la trap e quello stile che chiamano SWAG che molti dicono sia una cosa hiphop? (Come la stessa cosa accade con molto pseudo rappers che in realtà fanno pop e dicono di fare hiphop e poi parlano di spazzatura) Io sinceramente lo vedo come il cancro di questo genere... una cosa che non c'entra assolutamente niente! Il problema è che molti ricercano l'innovazione ma con queste innavazioni si esce completamente fuori dal genere e tende cosi poco a poco morire. Voi cosa ne pensate a riguardo?
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao
      Anche qui c'è da fare una distinzione se parliamo di generi musicali il genere Hip Hop non esiste, se mai c'è il rap, il turntablism ecc. ecc. e per ovvie ragioni un genere è ben definito da delle caratteristiche che lo distinguono dagli altri generi oppure creano dei sotto generi.

      Se parliamo di cultura la questione è completamente diversa, la Cultura Hip Hop ha alla base dei concetti, tu puoi fare pop, mazzurca, rap, punk, ma se in quello che fai rappresenti con questi concetti sei Hip Hip tanto quanto chi fa rap, oppure anche di più di quello che fa rap, se quello che fa rap fa evidentemente contro a dei principi della Cultura stessa come per esempio il concetto di rispetto e unione.

      Non penso ci sia nessun cancro ne a livello di generi, ogni genere è semplicemente un genere musicale ed esprime un determinato tipo di approccio e modo di vivere la vita.

      Non penso che neanche all'interno della Cultura ci sia nessun cancro. Tendiamo spesso a pensare che qualcuno rubi la Cultura Hip Hop o possa danneggiare la Cultura Hip Hop, ma a livelli più profondi la Cultura Hip Hop è un concetto di vita del qual si fa esperienza e ci si appropria passo per passo nella vita di ogni giorno secondo per secondo è un mood e quando ti entra dentro e diventa parte di te, quando raggiungi il fatto di essere Hip Hop come dice KRS ONE, lo hai e nessuno te lo può rubare o danneggiare, e nel momento che tu lo vivi e lo hai acquisito diventi contemporaneamente anche il mezzo di sopravvivenza e di diffusione della stessa Cultura, e nessuno la può danneggiare o rubare, e la tua unica responsabilità (se vuoi) è il tuo potere di diffondere e costruire in base alla tua esperienza personale niente di più niente di meno. La realtà è che chi è interessato ad una cosa ne cerca le origini e quando cerchi trovi. (ho usato il tu ma ovviamente non è riferito a te è un discorso in generale)

      Pace
      Ahki Smogone

      Elimina
  6. Ed è giusto che sia cosi infatti. Il problema sono i concetti che esprimono questi chiamiamoli cosi pseudorappers. Voglio dire parlano di argomenti banali quali la droga , fare il thug, sbattersi tutte. Magari si puo parlare di questi argomenti parlandone seriamente come una denuncia e non vantarsi di fare questo e quest'altro , la differenza cosi è abissale. Quello che voglio dire è che non c'è piu quello spirito di rivalsa ma da molti anni a questa parte soprattutto rapper famosi danno il cattivo esempio raccontando cose sbagliate e dando cosi una cattiva immagine all'hiphop. quindi il valore dell'hiphop si perde in questo caso non credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è importante riuscire a fare come te, ovvero capire la differenza tra le cose, è un pò come quando impari a distinguere il bene dal male, l'unica cosa che possiamo fare è spiegare alle persone che abbiamo vicino che esiste una differenza abissale tra quello che è genuino e quello che non lo è... è un percorso difficile, ma importante diffondere la cultura nel modo piu' corretto possibile non è mai facile, specialmente quando il popolo viene instupidito dai fenomeni di massa, quello che promuoviamo è il pensare con la propria testa sempre, e se viene un dubbio su quello che succede la fuori è sempre bene andare a cercare la verita'. Il fatto che qualcuno come te abbia compreso che certi personaggi stanno dando il cattivo esempio è di per se una piccola vittoria...

      Elimina

Ti ricordiamo che ogni commento privo di firma e/o contenente messaggi di odio, insulti, apologia di reato/violenza, non verrà pubblicato.

Ti invitiamo ad evitare l'uso delle parole in MAIUSCOLO e mantenere un atteggiamento cordiale e propositivo.

Grazie per la partecipazione.
Enjoy the discussion.
---
UZN Italia Staff