4 gennaio 2013

Hip Hop Declaration of Peace | La Dichiarazione di Pace dell'Hip Hop



Apriamo il 2013 con un documento fondamentale per la cultura Hip Hop. La Declaration of Peace, tradotta da ahki Flavio, è un vademecum collettivo sottoscritto dai maggiori rappresentanti del movimento. Un incentivo per iniziare il nuovo anno all'insegna della conoscenza: una pratica collettiva, mutante e sempre positiva. Peace.

§ 

La Hip Hop Declaration of Peace è stata presentata all’Organizzazione delle Nazioni Unite il 16 maggio 2001. E’ stata sottoscritta da diverse organizzazioni quali: Temple Of Hip Hop, Ribbons International, UNESCO, più di 300 pionieri e attivisti Hip Hop, oltre che da delegati delle Nazioni Unite. Questo documento ha lo scopo di riconoscere l’Hip Hop come una cultura internazionale e prosperosa, fornendo una linea guida essenziali per chi voglia trasmetterne le origini e il messaggio di pace. La dichiarazione intende mostrare l’Hip Hop come un fenomeno positivo, avente nulla in comune con l'immagine negativa che la dipinge quale entità corruttrice di giovani, o che stimola questi alla trasgressione della legge. KRS One, Pop Master Fabel, Afrika Bambaataa, Ralph Mc Daniels e Harry Allen sono solo alcune delle persone che hanno contribuito alla creazione di questo documento.

***

The Hip Hop Declaration of Peace

Questa dichiarazione di pace, guida la Kultura Hip Hop verso la libertà separandosi dalla violenza, e stabilisce consigli e protezione per l’esistenza e lo sviluppo della sua comunità a livello internazionale. Attraverso i principi di questo documento noi, Kultura Hip Hop, sosteniamo una fondazione basata su benessere, amore, consapevolezza, salute, pace e prosperità per noi stessi, per i nostri figli, e per i figli di quest’ultimi.


  1. Hiphop (Hip Hop) è un termine che descrive l’indipendenza della nostra coscienza collettiva. Perfino col passare del tempo, è espressa comunemente attraverso elementi quali Breakin, MCing, Writing, DJing, Beatboxin, l’abbigliamento, il linguaggio di strada, la conoscenza  e l’intraprendenza. L’Hip Hop manifesta ovunque e sempre questi (o eventuali futuri) elementi. Questa dichiarazione  illustrerà l’uso e l’interpretazione di tali elementi, espressioni e stili di vita.
  2. La Kultura Hip Hop rispetta la dignità e la santità della vita senza discriminazioni o pregiudizi. Gli Hippoppers esamineranno a fondo lo sviluppo della loro vita, prima che le decisioni individuali distruggano o cerchino di alterare il suo naturale svolgimento.
  3. La Kultura Hip Hop rispetta le leggi e gli accordi della sua società, del suo paese, delle sue istituzioni e di qualsiasi cosa con cui abbia a che fare. L’Hip Hop non infrange irresponsabilmente le leggi e gli impegni.
  4. Hip Hop è un termine che descrive l’indipendenza della nostra coscienza collettiva. Come stile di vita consapevole, noi riconosciamo l'influenza che abbiamo sulla società, specialmente sui giovani. Per sempre terremo i diritti e il benessere di entrambi a mente. La Kultura Hip Hop incoraggia la fratellanza, la cooperazione tra uomini, donne, ragazzi e la famiglia. Siamo consapevoli di non essere portatori intenzionali di qualunque forma di disprezzo che potrebbe compromettere la dignità e la reputazione dei nostri figli, anziani o antenati.
  5. Non va dimenticata l’abilità di definire, difendere e educare noi stessi incoraggiando, sviluppando, preservando, proteggendo e promuovendo l’Hip Hop come un mezzo che abbia come scopo la pace, la prosperità e la crescita di noi stessi. Attraverso la conoscenza  delle proprie intenzioni e grazie allo sviluppo delle proprie abilità acquisite, gli hiphoppers sono incoraggiati a proporre e presentare sempre le loro migliori idee e i loro migliori lavori.
  6. La Kultura Hip Hop non onorerà nessuna persona, evento o atto le cui attività non rispettino i suoi principi e elementi. La Kultura Hip Hop non parteciperà in attività le cui intenzioni sono chiaramente quelle di distruggere o alterare la sua prerogativa di avere un’esistenza pacifica e produttiva. Gli Hiphoppers sono incoraggiati ad iniziare e partecipare con onestà in tutte le transazioni e trattative.
  7. L’essenza dell’Hip hop è ben oltre il semplice intrattenimento: i suoi elementi possono essere mezzo per acquisire soldi, onore, forza, rispetto, supporto, sostentamento, informazioni e altre risorse.  Ciò nonostante l’Hip Hop non si può comprare, né si può svendere. Non può essere mai trasferito o scambiato a nessuno per alcun valore e in nessun modo. L’Hip Hop è un principio senza prezzo per ogni persona responsabile. L’Hip Hop non è un prodotto.
  8. Aziende, imprese, organizzazioni che siano profit o non-profit, oltre che essere entità che beneficiano chiaramente dell’uso, interpretazione e/o sfruttamento del termine hiphop (o Hip Hop o hip-hop), o dalle sue espressioni e dalle sue terminologie, sono tenute a chiedere spiegazioni a specialisti della Kultura Hip Hop per l’interpretazione e l’eventuale chiarificazione di principi o elementi, affinché avvenga una corretta presentazione del fenomeno, in questa società come nelle altre nazioni.
  9. Il 3 maggio è il giorno della musica Rap. Gli Hippoppers sono incoraggiati a dedicare il loro tempo e talento alla crescita personale e alle loro comunità. La terza settimana di Maggio è la settimana dell’Hip Hop appreciation. Durante questa, gli Hiphoppers sono incoraggiati a onorare i loro pionieri, a riflettere sui loro contributi culturali e ad apprezzare gli elementi e i principi della cultura Hip Hop. Novembre è il mese storico per l’Hip Hop. In questo periodo  i b-boys sono tenuti a partecipare alla trasmissione, all'apprendimento e alla celebrazione della storia dell’Hip Hop e dei suoi contributi storici.
  10. Gli Hiphoppers sono incoraggiati nel costruire significative e durature relazioni che supportino l’amore, la fiducia, l’uguaglianza e il rispetto. Gli Hiphoppers non dovrebbero tradire, sfruttare o imbrogliare i loro amici.
  11. La comunità Hip Hop è da considerare come una consapevole cultura internazionale che fornisce a ogni razza, tribù, religione e popolo una base per la comunicazione delle loro migliori idee e dei loro migliori lavori. La Kultura Hip Hop è unita come popolo avente disparate abilità, fedi religiose e origini e si impegna nel raggiungimento e nello sviluppo della pace.
  12. La Kultura Hip Hop non partecipa deliberatamente o volontariamente a qualsiasi forma di odio, disonestà, pregiudizio o furto. In nessun modo saranno adottati atteggiamenti violenti al suo interno. Coloro che intenzionalmente violeranno i principi di questa dichiarazione o volutamente rifiutano i suoi consigli, rinunciano di loro volontà ai benefici riportati in questo documento.
  13. La Kultura Hip Hop rifiuta l’infondato impulso immaturo dell’azione violenta e cercherà sempre la strategia diplomatica, pacifica, per la risoluzione di ogni disputa. Gli Hippoppers sono incoraggiati a considerare il perdono e la comprensione prima di compiere ogni atto di ritorsione. Lo scontro è concepito come ultima soluzione ove vi è l’evidenza dell’inadeguatezza per ogni mezzo di diplomatica negoziazione.
  14. I b-boys sono invitati a combattere la povertà e le ingiustizie, a plasmare una società più presente e giusta e un mondo più pacifico. La Kultura Hip Hop supporta il dialogo e le azioni che provvedono ad eliminare le divisioni nella società, indirizzando le legittime intenzioni dell’uomo e avanzando la causa della pace.
  15. Gli Hiphoppers rispettano la natura e imparano da questa, a prescindere dalla loro provenienza. È un dovere sacro pensare a se stessi per la propria sopravvivenza come essere vivente libero e indipendente. Il nostro pianeta Terra ci ha cresciuti e allevati, e i b-boys sono tenuti  a rispettare la natura e tutte le creature che la abitano.
  16. I pionieri, leggende, maestri, anziani e antenati non dovranno essere inappropriatamente citati, mal rappresentati o disprezzati in alcun modo. Nessuno dovrebbe  spacciarsi per leggenda o pioniere senza che riesca a provare con fatti o testimonianze la sua credibilità e il suo contributo nella cultura Hip Hop.
  17. Gli Hiphoppers sono invitati a condividere le loro risorse. Dovrebbero  farlo quanto più liberamente e spesso possibile. É dovere di ogni b-boy assistere quando possibile i compagni nel momento del bisogno, siano queste sofferenze o ingiustizie.  L’Hip Hop mostra maggiore rispetto e credibilità quando gli hiphoppers si rispettano a vicenda. La Kultura è preservata, nutrita e sviluppata quando coloro che ne fanno parte si preserveranno, aiuteranno e miglioreranno a vicenda.
  18. L’Hip Hop mantiene una genuina, cooperativa e benefica unione pienamente cosciente, e si impegna con convinzione alla promozione, insegnamento, interpretazione, difesa e modifica di questi principi appena elencati.


    [Traduzione: akhi Flavio
    Source:
    http://www.declaration-of-peace.com/en/]


    10 commenti:

    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      RispondiElimina
    2. FANTASTICO!! non sapevo esistesse un documento di tale importanza!! Amen.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Si purtroppo molte persone non la conoscono, bisogna anche dire che per molto tempo non c'è stata nessuna traduzione in Italiano, ne sono state fatte alcune recentemente ma purtroppo hanno avuto sempre poca visibilità, speriamo che adesso tramite OZM abbia più diffusione, e per questo chiediamo anche il vostro aiuto.

        Altra cosa importante, nel sito ufficiale della dichiarazione di pace dell'Hip Hop, fra tutte le versioni presenti non c'è quella in italiano, io più di un anno fa notaiquesto e avendo la traduzione in mano scrissi alla mail del sito e ricevetti come risposta che ne avevano già una, e che l'avrebbero aggiunta nel sito. Dopo un anno e passa non si è ancora vista, cerchiamo di spingere anche per questa cosa che è molto importante. Peace
        Smogone

        Elimina
      2. Prova a rimandare un email con il link a questo post ;-)

        Elimina
      3. Fatto, adesso aspettiamo la risposta.

        Elimina
      4. Risposta arrivata e affermativa, presto dovremmo avere anche la traduzione in Italiano della Dichiarazione Di pace nel sito ufficiale. Peace

        Elimina
    3. Mi pare un po la solita solva di FATE LE COSE PACIFICAMENTE, RISPETTATE CON DEVOZIONE GLI ANZIANI, NON DITE CAZZATE, SIATE FRATERNI ... non me ce volevano i pionieri dell'hiphop per sentirle ste cose :D e per vederle oltretutto rispettate quando gli pare alla gente.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Hai sintetizzato il post con il machete.

        La dichiarazione dice cose importantissime e non scontate:"L'Hip Hop non è un prodotto" e "Nessuno dovrebbe spacciarsi per leggenda" senza un contributo alla comunità, il termine Hip Hop va usato con pertinenza. E non lo dico io o Gojo, bensì un collettivo di pionieri/artisti universalmente riconosciuto.

        Sia io che te (credo) abbiamo combattuto negli anni molte battaglie contro gli ambientucoli commerciali, specialmente nel campo della Danza. Ora, oltre a rompere "le balls" a titolo personale, c'è anche un documento ufficiale a cui possiamo appellarci.

        Non perchè sia la Legge o La Bibbia dell'Hip Hop (essendo un anche un movimento, io non ti negherò la libertà di viverlo in maniera diversa da me), ma perchè è la testimonianza che gente come KRS One,Pop Master Fabel,Afrika Bambaataa,Ralph Mc Daniels, Crazy Legs,Harry Allen ecc. la pensano allo stesso modo su certe questioni, e non più solo io e pochi altri. E' roba scritta, non puoi sviarla.

        Poi si tratta di guardare avanti, molto avanti: quello che tu chiami "la solita solfa", fra un paio di decenni potrebbe andare perso con la scomparsa di alcuni personaggi chiave. L'Hip Hop ha bisogno di raccontarsi, di creare narrazioni e discorsi, sempre aperti ma articolati a partire da fonti di prima mano.

        NB: Su questo sito, sono vietate le parolacce e l'uso del MAIUSCOLO. Non siamo su Facebook.

        Elimina
      2. Citazione da una lettera tratta dal Temple of Hip Hop:
        On May 16, 2001, Hip Hop gathered in the ‘Delegates Dining Room’ located at the United Nations Headquarters in New York, to present a document called the Hip Hop Declaration Of Peace. It was designed to establish the Global Hip Hop Kulture, as an International Culture of Peace & Prosperity, that was signed in to action by various organizations such as: United Nations, Educational, Scientific and Cultural Organization (UNESCO), The Ribbon International, New York’s City Hall, The Temple Of Hip Hop, The Universal Zulu Nation, and also by 300 Hip Hop Activists, Pioneers, and UN delegates.



        For those who do not know, The Hip Hop Declaration Of Peace is the accumulation of all the interviews and notes taken, at Hip Hop’s famous and not-so-famous summits and conferences, since 1987. With Hip Hop being a Physical, Oral, and Intellectual Tradition, The Hip Hop Declaration Of Peace was designed as accumulated Historic Knowledge, to offer guidance and settle general disputes, that commonly arise between Hiphoppas while presenting Hip Hop’s culture as a Unified, Self-Governed Community of Peace & Prosperity. This Declaration is meant to show Hip Hop as a positive phenomenon, which has nothing in common with the negative image of Hip Hop as something that corrupts young people and encourages them to break the law. It will help guide the Hip Hop Kulture towards freedom from violence, as well as establish advice and protection for the existence and development of the International Hip Hop Community. Through the principles of this Declaration Of Peace we, Hip Hop Kulture, will establish a foundation of Health, Love, Awareness, Wealth, Peace & Prosperity, for ourselves, our children, and our children's children, forever.

        Elimina
    4. La dichiarazione di Pace dell'Hip Hop è un documento molto importante perchè è stato creato per salvaguardare la cultura Hip Hop.

      E' stato scritto, presentato e fatto riconoscere dall'Unesco per avere un documento ufficiale riconosciuto a livello mondiale che rapresentasse e riconoscesse la vera cultura Hip Hop e i suoi principi, visto che nel mondo in molti casi è stata sfruttata e rovinata da persone esterne a questa che l'hanno usata solo a fini commerciali, le stesse persone che ne hanno dato un immagine negativa e completamente distorta.

      La dichirazione dovrebbe servire come base a tutte quelle persone esterne ed interne al movimento che vogliono conoscere i veri principi della culutura Hip Hop.

      Considerando che per redigere questo testo sono state fatte molte riunioni alle quali hanno partecipato più di 300 pionieri di questa cultura, si può considerare come il documento più veritiero riguardante l'HipHop.

      Ci sono alcuni video dove è documentata e spiegata la motivazione e la creazione della dichiarazione. Se mi date un pò di tempo li linko nei commenti.
      Peace
      Smogone

      RispondiElimina

    Ti ricordiamo che ogni commento privo di firma e/o contenente messaggi di odio, insulti, apologia di reato/violenza, non verrà pubblicato.

    Ti invitiamo ad evitare l'uso delle parole in MAIUSCOLO e mantenere un atteggiamento cordiale e propositivo.

    Grazie per la partecipazione.
    Enjoy the discussion.
    ---
    UZN Italia Staff