15 maggio 2016

Hip Hop Appreciation Week 2016 - History




Hip Hop Appreciation Week dal 16 al 22 Maggio - 2016, un breve quadro riassuntivo delle parole di Krs One

§


La settimana dell'apprezzamento ha inizio ogni terza settimana del mese di maggio. Questa è una settimana che serve per riconoscere e apprezzare l'esistenza stessa dell'Hip Hop e, invece di rimanere a domandarsi che cos'è successo al "Real Hip Hop", rappresenta un’opportunità per diventare un supporter della vera cultura Hip Hop, e non soltanto uno fruitore delle sue arti.

Quest'anno la settimana dell'apprezzamento va dal 16 al 22 di maggio 2016 (il tema è la storia dell'Hip Hop) e tutti i suoi cultori sono invitati a iniziare raccogliere tutti i fatti storici importanti in attesa della prima conferenza "1st Annual Hip Hop Historical Conference" che si terrà nel mese di novembre di quest'anno. 

Quest'anno durante la settimana dell'apprezzamento siamo invitati a non considerare se stessi solo come dei cultori dell'Hip Hop, ma a considerarsi proprio come l'Hip Hop stesso. Noi non stiamo solo facendo l'Hip Hop, Noi siamo l'Hip Hop e tutte le nostre azioni sono e fanno letteralmente parte della storia attuale dell'Hip Hop. Niente e nessun altro crea la storia dell'Hip Hop eccetto noi.

Le nostre azioni collettive sono la storia dell'Hip Hop: se sei realmente Hip Hop, quello che fai e dici diventa infatti la storia stessa dell'Hip Hop. Le azioni e le dichiarazioni che facciamo oggi diverranno eredità per i nostri bambini (e per gli anziani) che ne potranno fare tesoro per un domani. Cosa dovremmo ricordare? Quali azioni possiamo fare oggi che potrebbero essere determinanti nel futuro? Meditiamo su queste cose seriamente. Che eredità potremmo dare ai nostri bambini per dargli il meglio? Questo è quello che la settimana dell'apprezzamento è e promuove.

Nonostante spesso i mass media maneggino irresponsabilmente l'Hip-Hop, la settimana dell'apprezzamento riconosce lo spirito originale dell'Hip Hop e sollecita tutti quelli che potrebbero contribuire nei media, nell'intrattenimento e nell'educazione a migliorare l'immagine che l'Hip Hop ha nei confronti del pubblico. 

Durante la Settimana dell'Apprezzamento dell'Hip Hop, siamo incoraggiati studiare ed insegnare accuratamente la cultura, le arti e la storia dell'Hip Hop, a parlare senza pregiudizi dell'immagine che abbiamo degli artisti nel mainstream. Riconoscere e celebrare la persona/le persone o il posto che vi ha introdotto all'Hip Hop, con maturità e civiltà senza bloccare le opportunità altrui.

Donate le vostre capacità ed abilità a chi non le ha o non può permettersele. Offrite assistenza al prossimo, cercate di aiutare gli altri durante questa settimana, cercate di riconciliare le differenze che potreste avere con gli altri. 



[Traduzione: ahki Smogone
Revisione: ahki Flavio]

fonte: https://www.facebook.com/events/1763821330519693/

Link Correlati:


7 maggio 2016

Comunicato dei leader mondiali e regionali USA della Universal Zulu Nation + Petizione per la rinascita organizzativa della UZN




    La Universal Zulu Nation vuole annunciare che è attualmente sotto una nuova leadership di leader Zulu mondiali e regionali degli Stati Uniti. Questo comporterà una significativa ristrutturazione e un radicale riassestamento del funzionamento dell'organizzazione per servire meglio la nostra comunità. Come parte di questa ristrutturazione, tutte le parti accusate di aver coperto le attuali accuse di molestie su minori sono state rimosse dalla loro carica. Nei prossimi mesi ci saranno cambiamenti significativi all'interno dell'organizzazione in termini di regole, strutture e stabilizzazione delle politiche che un'organizzazione di dimensioni come la nostra dovrebbe avere.Ci sarà anche una nuova mobilitazione a supporto delle vittime di abusi, stupri e molestie e un lavoro più vicino ad altre problematiche sociali esistenti nelle comunità come tossicodipendenza, alcolismo e salute mentale.
    Siamo turbati dai recenti avvenimenti non solo per il problema dei social media a cui siamo soggetti come organizzazione ma anche perché fino ad ora i precedenti Leader e fondatori non si sono dimostrati in grado di dare le risposte che meritano i nostri membri e associati, specialmente perché il nostro buon lavoro di diffusione del messaggio Zulu ha migliorato le comunità di tutto il mondo.
    Vogliamo chiedervi le nostre più sentite scuse per questo. Come organizzazione siamo in una posizione molto difficile in quanto ci viene chiesto di condannare uno dei nostri fondatori basandoci su testimonianze avvenute soltanto attraverso i social media. Non possiamo farlo. Non possiamo neanche ignorare i commenti delle parti che asseriscono di essere state danneggiate.
    Abbiamo il dovere di ricercare la verità. Dobbiamo anche tenere presente che se queste accuse sono vere non è stato facile per le vittime discuterne apertamente in pubblico. Noi, conosciuti come Universal Zulu Nation, mostriamo profonda empatia nei confronti delle persone afflitte da questi problemi. Sappiamo che il rispetto e la compassione devono essere in prima linea quando affrontiamo questi argomenti in futuro: è una lezione che abbiamo imparato. Il pubblico chiede giustizia e noi accogliamo consigli costruttivi su come poter affrontare questa situazione nella maniera più adatta. 
    Al momento quale sia il miglior modo di procedere resta poco chiaro, vorremmo sapere come gli accusatori hanno intenzione di procedere attraverso una soluzione che stabilisca quale sia la verità. In merito alle accuse non possiamo parlare legalmente per conto delle parti in questione. I singoli dovranno parlare per se e prendere consigli dai loro legali.
    La nostra ristrutturazione è uno step positivo per un cambiamento nell'organizzazione, per la nostra famiglia di associati internazionale e per i grandi programmi comunitari che questi portano avanti instancabilmente, diffondendo il messaggio di pace, amore, unità e divertimento.

    Per comunicare con noi in questo periodo di transizione si prega di contattarci tramite email all'indirizzo info@universalzulunation.global

    Peace
    Leader Zulu mondiali e regionali degli Stati Uniti.
    Universal Zulu Nation

    Petizione per la rinascita organizzativa della Universal Zulu Nation 
    Come membri ordinari, organizzatori e responsabili della Universal Zulu Nation, abbiamo collettivamente investito decenni di lavoro sui principi di promozione di pace, unità e amore attraverso la cultura Hip Hop quando siamo stati abbracciati dalla UZN. È il nostro lavoro, presente nelle nostre comunità, scuole, università, centri di detenzione e altre strutture, che ha portato UZN e questi principi della Cultura Hip Hop in una nuova era. Nell'interesse di onorare questo servizio e questi principi, cosÏ come in quello di preservare l'integrità dell'eredità della Universal Zulu Nation e la sua capacità di servire le sue comunità rappresentative, alcuni cambiamenti necessari vanno apportati. Pertanto stiamo affermando il nostro diritto ad alterare il governo attraverso una petizione di più di 500 firme, come specificato nell'Articolo I Sezione 2 e nell'Articolo XIII Sezione 1 della Costituzione della Universal Zulu Nation.
    Facciamo appello per una rinascita organizzativa della Universal Zulu Nation che rifletta autenticamente lo stato attuale della UZN e dia rappresentanza alle voci e alle comunità dei nostri membri e affiliati dal primo all'ultimo. Al fine di creare uno spazio per un processo di riorganizzazione aperto, accessibile e trasparente, stiamo invocando i nostri diritti costituzionali Zulu attraverso una petizione affinchè vengano istituiti immediatamente i seguenti emendamenti:
    1. Un'indagine onesta e aperta su tutte le accuse rivolte ad Afrika Bambaataa e sulla gestione di tutte le accuse presentate in nome della Universal Zulu Nation fino ad ora. Ciò include: ricerche sui potenziali danni passati che potrebbero rimanere irrisolti e sulle accuse di bullismo, intimidazione, corruzione, molestie e favoreggiamento collegate alle recenti accuse di abusi sessuali.
    2. Il trasferimento immediato di tutte le autorità governative a un Interim Council (Consiglio Temporaneo) composto da membri del World Council, responsabili ufficiali - internazionali e locali - e rappresentati da questa petizione per far avanzare il processo democraticamente. Questo processo trasparente, aperto e inclusivo, culminerà provvisoriamente in un Convegno Costituzionale della Universal Zulu Nation nella primavera del 2017.
    3. La revoca immediata di tutte le autorità rappresentative e governative di Afrika Bambaataa e del Supreme World Council della UZN che agiscono per conto della Universal Zulu Nation. Problemi di trasparenza, affidabilità ed efficienza della gerarchia del Supreme World Council della UZN rappresentano da tempo un problema per i membri della UZN in tutto il mondo. È ora di prendere coscienza apertamente di questi problemi e dei danni causati nel corso degli anni nell'interesse di risanare e portare avanti l'eredità dell'Hip Hop.
    Invochiamo questi cambiamenti spinti da uno stato di compassione e dedizione, affinché sia data forza ai vulnerabili e agli oppressi nelle nostre comunità così come alle future generazioni a venire. Speriamo di conservare l'appartenenza dei leader talentuosi e che hanno lavorato sodo, zittiti in passato, così come di offrire un'opportunità ai membri che hanno lasciato l'organizzazione e chiediamo alla nostra comunità di anziani e alleati di consigliarci e sostenerci in questo processo. Riportare tutti al tavolo è fondamentale per l'obiettivo della trasparenza e la prevenzione nel preservare l'eredità della Universal Zulu Nation. Stiamo alzando le nostre voci per essere sicuri di non essere mai negligenti rispetto alle nostre responsabilità gli uni con gli altri e verso le nostre comunità come rappresentanti della Cultura Hip Hop.
    Stiamo chiedendo a: gli altri membri della Universal Zulu Nation, sostenitori, affiliati e a tutti coloro coinvolti nella comunità Hip Hop di unirsi a noi in questo processo, così come sono benaccetti i pionieri, gli anziani e gli alleati coinvolti nella comunità.
    Vi preghiamo di dimostrarci il vostro sostegno con la vostra firma al seguente link https://docs.google.com/forms/d/1ikm4r1xsU9rLb_TavF6r2mWEuFPtXDdmCe158vKiKrc/viewform?c=0&w=1


    traduzione a cura di: Ahki TwistedRock - revisione: Queen Leva57

25 aprile 2016

Da Sai-pher Zone terzo incontro con Ahki Flavio e Ahki Smogone




Questa settimana Vi proponiamo dei frammenti video tratti dal terzo incontro di Da Sai-pher Zone Con Ahki Flavio e Ahki Smogone

§


Il progetto Da Sai-pher Zone continua per portarVi a conoscere meglio e di persona i membri di U.Z.N. Italia e approffondire tutti gli argomenti rigardanti la Universal Zulu Nation. Per eventuali contatti e informazioni sul progetto:Arriva Da Sai-pher Zone!  o uznitaliaeventi@gmail.com.

Durante l'incontro con Ahki Flavio e Ahki Smogone si sono toccati molti argomenti riguardanti svariati temi: il perchè fare parte o meno della U.Z.N., Qual'è la differenzia con altre Crew e Organizzazioni appartenenti al movimento Hip Hop, le influenze socio politiche che l'hanno influenzata. E ancora se serva o meno praticare degli elementi per diventare un membro ufficiale e cosa sia davvero importante per esserlo. Di come utilizzare e indirizzare l'energia per creare un movimento propositivo e costruttivo, fino ad arrivare al tema del gangsta rap. 
Vi lasciamo quindi con i video. 
Pace


Video 1:



Video 2:

14 aprile 2016

Laboratori Hip Hop, l'esperienza di Ahki Shai al centro Qiqajon

Akhi Shai ospite del centro QIQAJON
Questa settimana Vi proponiamo un piccolo resoconto dell'esperienza di Ahki Shai al centro QIQUJON, nel nostro continuo lavoro di avvicinamento e connessione con organizzazioni e centri che cercano di costruire attraverso un messaggio positivo di Pace Unione e Amore.

§

Ero a Valenza, durante un contest, quando ho conosciuto il giovane Bboy Willy Viatore, che mi ha parlato del Workshop culturale di Milano al centro QIQAJON, dove lui stesso insegna, incuriosito sono andato di persona.
Arrivato in via Farini, ho scoperto che il QIQAJON è una Onlus che si occupa di progetti di autofinanziamento, con laboratori per ragazzi e realizzazioni creative, nello specifico mi spiegano che sono 2 anni che sono attivi laboratori Hip Hop, dove i giovani prendono confidenza con le discipline, per potersi esprimere ed imparare qualcosa oltre a divertirsi.
Il giorno dell’evento, l’atmosfera con cui vengo accolto è di festa, il centro è pieno di ragazzi di ogni età ed etnia, mi vengono mostrati i graffiti realizzati da loro, e comincio il giro del centro, che ha diverse aule dedicate ai laboratori: uno spazio di accoglienza per bimbi da 1 a 3 anni, e un altro spazio dedicato allo studio dove si può essere aiutati anche dagli educatori, che seguono i ragazzi anche durante l’evento.
Non manca lo spazio all’aperto, dove i writers invitati dipingevano circondati dai ragazzi incuriositi.
Insieme a  me si son tenuti altri workshop di danza insieme a Raul, Simo D e Federica, tutti ottimi ballerini oltre che persone preparate; in rappresentanza per la storia e

13 febbraio 2016

Libri Hip Hop | Can't Stop Won't Stop


Titolo: Can't Stop Won't Stop
Autore: Jeff Chang
Editore:ShaKe Edizioni
Anno Pubblicazione: 2009
Collana: Black Prometheus

Questo libro racconta molto bene la situazione del Bronx negli anni 70, la formazione e la distribuzione delle gangs nel territorio, spiegando bene il contesto politico e sociale da cui è nata la situazione ideale che ha fatto fiorire la Cultura Hip Hop
ll libro parte dalle situazione di Kingston in Jamaica e dalle influenze che hanno portato Dj Kool Herc ad esportare nel Bronx la figura del Dj col Sound System e a sperimentare il nuovo sound da cui sarebbe poi nato il concetto di Break
Tra l'altro è forse l'unico libro a risalire così indietro agli albori di questa cultura, proseguendo poi nella narrazione attraverso le situazioni più significative fino ai nostri giorni, raccontate in prima persona dai protagonisti e tenendo sempre un occhio di riguardo al contesto politico sociale.
Un aspetto motlo importante per capire bene le dinamiche e le situazioni che hanno portato alla consapevolezza nelle persone di poter cambiare in positivo e quindi all'introduzione di certi valori presenti anche nella filosofia della cultura HipHop.
Un libro super consigliato per tutti gli amanti di questa cultura.

8 dicembre 2015

Significato della Bandiera di Universal Zulu Nation


Visto che è appena passato il Quarantaduesimo Anniversario di Universal Zulu Nation  Vi presentiamo il significato della Bandiera dell'Universal Zulu Nation sulla quale molti avevano chiesto informazioni, ecco qui tutte le risposte. Universal Peace

§


Per tutti quelli che non hanno mai compreso che la nostra Bandiera non è un Logo come la Wisdom Face o gli altri loghi della Zulu.
Questa è la Bandiera ufficiale di Universal Zulu Nation che tutti i siti e Charter dovrebbero avere ed esporre.
Questa non è un Logo come la Wisdom Face o l'Ankh, questa è la nostra Bandiera che Rappresenta l'Universo/i e il Rispetto per tutte le Sacre Scritture contenenti gli  Insegnamenti dell'Universo.
Rappresenta il Rispetto verso tutti i Pianeti nel nostro Universo.
Rappresenta il  Rispetto e l'Amore per il nostro Sole che è la Luce di Tutte le "Forze Supreme" che abbiamo chiamato e chiamiamo con diversi Nomi.
La X rappresenta tutto quello che ancora è sconosciuto agli Umani , mentre il Punto di Domanda che rappresenta il PERCHE', visto che noi vogliamo risposte basate sui fatti.
L'Alpha e l'Omega (rappresentano L'Inizio e La Fine), il Nero rappresenta L'Universo i Pianeti  Del nostro Sistema Solare e tutto ciò che c'è oltre il Conosciuto e oltre lo Sconosciuto.
La bandiera Onora e Rispetta tutto questo. Non esiste altra bandiera come questa, è l'unica che da Rispetto a tutto l'Universo/i, a tutto gli Esseri nell'Universo/i e al TUTTO del Tutto in Tutto l'Universo/i.
Fonte: Universal Zulu Nation